In-vulnerabilità di Achille

Il signor L. è rientrato a casa dopo un pomeriggio trascorso nel vento. Ha l’impressione che la salsedine si sia infilata fin dentro le ossa e sia pronta ad aggregarsi in uno scheletro alternativo al suo stesso scheletro e perciò pronto a prendere il suo posto. Non gli dispiace che il suo corpo sia vulnerabile ed esposto alle avanzate nemiche ma ugualmente desidera sciacquarsi di dosso quella sgradevole sensazione e dunque si spoglia nell’anticamera della sua stanza da letto. Appende ad una gruccia di legno prima i pantaloni deformati, poi la camicia stropicciata, e infine la giacca sgualcita dall’autunno veneziano. Ne risulta un suo ritratto inanimato ma soprattutto inesatto, percorso da quell’increspatura che Deleuze identificava come la radice del corpo umano. Dunque non essere per essere in-vulnerabile, il manichino che rifonda lo spazio della rappresentazione, “l’impossibile suite tra Ilio e Sciro” ascoltata molti anni prima dalla voce di Carmelo Bene. Il signor L. si infila sotto la doccia riflettendo sulla propria condizione, ruota il rubinetto dell’acqua e dopo qualche attimo fa un balzo di lato rendendosi conto che si sta scottando.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a In-vulnerabilità di Achille

  1. arielisolabella ha detto:

    L unico modo in cui riusciamo a vivere e’ obliando la nostra mortalità’.

  2. L. ha detto:

    Si trattava, più che altro, della contestazione che Deleuze muove a Heidegger sui temi dell’identità e dell’ontologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...