Il Tristo mietitore

Il signor L. gode discrete condizioni di salute e, benché sia consapevole di dover mettere in calendario un appuntamento con il tristo mietitore, ha dato indicazioni alla sua segretaria, la signorina M., di rinviarlo a data da destinarsi, che sia comoda per entrambi. Attualmente egli è molto impegnato nella sua attività professionale, la crisi economica ha prodotto un notevole incremento delle sue finanze ed egli ritiene che negli anni a venire la situazione possa addirittura migliorare, soprattutto se nel suo paese il partito del comico dovesse raccogliere i consensi promessi dai sondaggi. A tale proposito egli sta pensando di affiancarsi alle altre lobbies che ne finanziano la campagna elettorale con l’obiettivo di determinare il crollo della moneta unica e lo spostamento dei piccoli patrimoni verso i grandi patrimoni. Dunque egli non ha alcuna intenzione di valicare il confine che separa il di qua dal di là, convenendo con Heidegger che l’evento fatale non ha significato in quanto tale ma in quanto possibilità.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Il Tristo mietitore

  1. arielisolabella ha detto:

    La rimozione e’ spesso L unica difesa.

  2. L. ha detto:

    Heidegger a dire il vero la mette in termini fenomenologici, l’unica morte concepibile è quella possibile non quella reale. Dunque… 🙂

  3. L. ha detto:

    Ci ha pensato? 🙂

  4. tantopercantare ha detto:

    Cerco finananziatori, ma non faccio il comico.
    Ho fatto più di un commento qui dentro, credo che si possa passare al tu, non trovi?

  5. tantopercantare ha detto:

    .. Nana … Dislessica

  6. L. ha detto:

    Con chi ce l’ha, con la merkel? 🙂

  7. tantopercantare ha detto:

    C’è l’ho con te caro L.

  8. L. ha detto:

    Intendo il nana dislessica 🙂

  9. L. ha detto:

    Il signor L. stasera è tordo, non capisce 🙂

  10. tantopercantare ha detto:

    Lasci perdere , sono anche disgrafica

  11. L. ha detto:

    Passiamo agli affari, allora. Finanziamento per cosa?

  12. tantopercantare ha detto:

    Oh, nulla e i tutto.

  13. L. ha detto:

    Dovrebbe leggere “nella solitudine dei campi di cotone” di koltes, una dialogo fulminante tra un compratore di niente e un venditore di niente, proprio come me e lei. Ma non lo può leggere, è esaurito, non si trova più.

  14. L. ha detto:

    Non lo conoscono in molti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...