Priblic

Per ragioni che non è facile spiegare ma che hanno a che fare con gli spazi angusti di uno scompartimento ferroviario e con un convegno sull’archeologia industriale tenutosi vent’anni fa in una cittadina del nordest italiano, il signor L. ha deciso di unirsi alla ricerca dell’arch. Gildo Priblic, ricerca condotta dal suo amico palermitano in compagnia del brillante allievo. Le tracce non sono molte e ognuno lavora sulle sue. Il signor L. ha raccolto l’invito dell’amico e ha disposto sulla stringa di google i sostantivi e gli aggettivi di cui dispone. Poi ha premuto invio e ha atteso alcuni istanti la risposta. Il suo amico, nel compiere la medesima operazione, ha ottenuto una serie di indicazioni che rinviano a una foresta lontana, a dei cani, a una lince, a un duello. Un sentiero, in sostanza, un principio di narrazione Al termine della quale è probabile si trovi la sagoma dello sfuggente architetto slavo, ritto sulla porta della sua capanna.
Il signor L., purtroppo, è stato meno fortunato. Il motore di ricerca gli ha restituito una sola indicazione, nient’altro. Solamente una stringa. Egli ha creduto quindi di essere ad un punto morto. Per quanto potesse attivare un processo di semiosi illimitata, a pertire da quella unica indicazione, questo lo avrebbe ricondotto inevitabilmente a se stesso, al proprio sapere, alla propria immaginazione. Ma poi, osservando meglio la risposta fornita da google, ha avuto un sussulto e si è sentito davvero perduto. La stringa riportava il suo nome e cognome.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Priblic

  1. fra3fra ha detto:

    Ma il signor L. adesso è in piena crisi d’identità.
    Povero signor L. ….

  2. Gildo Priblic ha detto:

    So, e perché.

  3. L. ha detto:

    Lei sta turbando le giornate del signor L. , Priblic, lo sappia 🙂

  4. L. ha detto:

    Signorina Deo e signorina Fra, non si preoccupino, si tratta di una partita tra il signor L. e Priblic, molto divertente, niente di grave 🙂

  5. Gildo Priblic ha detto:

  6. elinepal ha detto:

    Ah ecco perchè non capivo….

  7. senzapiedi ha detto:

    ecco chi mi può spiegare la teoria delle stringhe!

  8. L. ha detto:

    Il signor L. teme che in effetti le stringhe di google siano ad oggi il modo migliore per indagare il tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...