Party

Ancora un party e ancora una notte trascorsa a pulsare e a sbattere insieme agli altri. Il signor L. stamattina ha lo sguardo appannato. Anche Venezia è incerta, la pioggia l’ha riportata alla sua dimensione acquosa e l’estate che ieri sfolgorava ovunque oggi sembra accendersi soltanto in pochi angoli, sul tendone del caffè “Ai Gesuiti”, alle Zattere, o sui tavoli del ristorante “Al Beccafico”, a Santo Stefano. Il resto della città naviga, come lo stomaco del signor L. che è in preda alla nausea.
Ieri sera l’estate è esplosa dentro una magnifica villa palladiana, dalle parti di Stra. Un suo cliente piemontese ha radunato imprenditori, politici, ragazzine, signore dell’alta borghesia, gestori di fondi immobiliari, internazionalizzatori di imprese e chi più ne ha più ne metta, per festeggiare l’arrivo della bella stagione, in un party sfrenato come non se ne vedevano da alcuni anni. Perlomeno da queste parti. E’ la crisi a far venire voglia di ballare chi sta facendo soldi a palate.
Il signor L. ha prima chiacchierato con il gestore di un fondo svizzero e poi con un banchiere che finanzierà un grosso intervento a Parigi. E come lui hanno fatto anche alcuni altri uomini d’affari. Una decina di persone, tutti rigorosamente maschi, che detengono saldamente il potere e circa duecento subordinati che si illudono di poterlo ottenere e farebbero qualsiasi cosa per arrivarci. Questo era il parterre della festa e questa è la società che la sua generazione lascia in eredità a quella successiva. Alla faccia del postumanesimo tanto caro a Sloterdijk.
Quando poi i maschi hanno smesso i loro discorsi e sono andati a ballare, la pista si è mossa con un unico ritmo, come si trattasse di un’unica fauna, i predatori e le prede hanno emesso lo stesso spasmo all’interno della medesima gabbia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Party

  1. tilladurieux ha detto:

    Io ho sempre fatto una gran confusione tra predatori e prede.

  2. gelsobianco ha detto:

    Passata la nausea, signor L.?
    Io sono convinta esistano mescolanza e scambio tra predatori e prede.

  3. S. ha detto:

    suggestionato da Sorrentino? 😀

  4. S. ha detto:

    ahahahaha pardon …non avevo visto il link

  5. Gildo Priblic ha detto:

    Le si consiglia, L., come cura epurativa la pentalogia di Manuel Scorza da prendere a dosi massicce tra il primo luglio e il 30 agosto. Lunga pausa, settembre e da ottobre omeopaticamente La danza immobile, fino a dicembre, contrappasso dei saltelli sulla pista da ballo. Forte inspirazione per capodanno, ed L si ritroverà a gambe all’aria come mezza T…

  6. Edoardoprimo ha detto:

    Beh! è stato un party di alto cul(tura)…credo.
    La conclusione è scesa di tono…ma sì tutto fa brodo come recitava un vecchio spot.
    Edo

  7. snidgetphoenix ha detto:

    Premio per te sul mio blog!! 🙂

  8. ludmillarte ha detto:

    che bello sentire qualcosa su Venezia, anche se mi porta un po’ di malinconia…della gabbia però no, eh! mi sarei sentita un pesce fuor d’acqua

    • L. ha detto:

      Come mai malinconia?

      • ludmillarte ha detto:

        ci sono stata lo scorso novembre, me ne sono andata col cuore in gola qualcosa mi tratteneva fortemente lì. mi sono voltata mille volte per riempirmi ancora gli occhi. c’ero stata da bambina, ma questa volta mi ha stregata del tutto. ovunque passassi non credo di essermi persa un angolo, uno scorcio, l’atmosfera surreale, da incantesimo. al ritorno mi ha anche regalato un particolare sogno che ancora non dimentico. buona domenica, signor L. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...