Archivi del mese: maggio 2013

Lovers

Egli percorre l’ingresso del suo ufficio senza percorrerlo. Risponde alle domande di Margaux senza rispondere. Esamina un capitolato senza esaminarlo. E’ altrove. Il signor L. non è presente a se stesso. Non è adesso. Non è lì. Davanti agli occhi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 17 commenti

Prima della fine

In realtà lei non ha scritto nulla, nè un inizio nè una fine. E’ una donna intelligente, quell’uomo. Gli ha inviato soltanto un link. Quello che voleva dirgli lo ha lasciato dire a lui.

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Nicolas

Qualche giorno fa il signor L. stava pranzando al Village con Margaux, la sua fidata assistente, quando ha notato, nel tavolo di fronte al suo, un ragazzo che lo osservava. Dopo averci pensato un attimo ha riconosciuto Nicolas, il figlio … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 21 commenti

Letture

Parigi è attraversata da raffiche gelide e furibonde come righe del “Voyage au bout de la nuit” di Celine. Il signor L. osserva i fusti del bamboo oscillare davanti alle finestre della sua casa di rue Beautreillis e sente il … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

La replica dell’architetto Priblic

L’architetto Priblic, dalle montagne serbe in cui si trova, ha trovato modo di replicare a quanto il signor L. sosteneva riguardo lo spazio, mancando però di citare Georges Perec e rinviando inutilmente ad ammiratrici diverse dalla signorina S. la quale … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Limiti

Il signor L. non è algebrico. Egli si fa un baffo dei limiti e, invece di tendere asintoticamente ad essi, li attraversa con allegria. Non si tratta di un atteggiamento irriverente né di un impennarsi dell’ego. Piuttosto di un gesto … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 27 commenti

Spazio

L’architetto Priblic è in disaccordo con Le Corbusier sul tema dello spazio a misura d’uomo, sostenendo invece che lo spazio è la misura dell’uomo. Il signor L. dissente sia dall’uno che dall’altro ritenendo che sia la partizione dello spazio ad … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti